Chiusura di fine anno al corso di istruzione per adulti (ex corso serale) del ITCG Matteucci, con spettacolo intitolato “Notte prima degli esami…un musical maturo…ma non troppo”.

Ad interpretarlo sono stati gli alunni della 5As.

I personaggi del musical sono Mao Tzedong, Mussolini, Stalin, Hitler, Pirandello, Pascoli, D’Annunzio, Martin Luther King ed uno storico del Bangladesh.

Questi personaggi “prendono vita” durante il ripasso di un ragazzo prima degli esami di maturità, attraverso i sogni e gli incubi che solitamente lo studente vive in quelle settimane che precedono l’Esame Di Stato, giorni carichi di aspettative e paure.

Essendo un musical gli studenti si sono cimentati, mettendosi alla prova, non solo con la recitazione ma anche con le discipline del canto e del ballo, rendendo lo spettacolo più avvincente, ma, anche più impegnativo per loro.

Essere brillanti, comici, spigliati, intonati, a proprio agio di fronte ad un pubblico e avere senso del ritmo non è cosa da tutti.

Per gli adulti trovare la giusta motivazione per mettersi in gioco, non è sempre semplice come lo può risultare per un adolescente.

Questo ha trasformato la classe in un vero e proprio Team (formazione importante anche nel mondo lavorativo), dove paure, incertezze e vergogna sono venute meno grazie alla collaborazione di tutti, al duro lavoro, alle prove in classe e a casa e al senso di appartenenza a qualcosa di nuovo e divertente, di stravagante che potesse essere l’idillio ed il degno saluto e ringraziamento ai professori e all’Istituto Matteucci inteso come collettività.

Fare teatro può sembrare un metodo poco convenzionale, ma visti i risultati, giusto e ben delineato verso una proiezione lavorativa e funzionale allo stupore e all’amore verso lo studio, l’apprendimento di ogni genere e quindi verso la Scuola nella sua totalità. L’attività teatrale tende ad educare gli alunni alla comunicazione e la socializzazione, e slancia il discente alla didattica multimediale e polivalente, aprendo la strada alla creatività ed alle relazioni interpersonali.

L’ha resa “viva” (la scuola).

Riporto solo alcuni dei commenti post produzione  ”La recita è stata fighissima, divertente e sicuramente servirà ai maturandi per ricordare qualcosa in più. Geniale la sceneggiatura”. “Una grandissima esperienza che ha chiuso il nostro percorso di studi”. “La prof. Con questo spettacolo mi ha fatto scoprire una delle mie centomila maschere”. “Noi siamo avanti prof.”. “Comunque grazie ai professori, i miei genitori mi dicevano sempre che se fossero esistiti dei secondi genitori sarebbero stati sicuramente i professori”. “Un Hitler alternativo”. “Splendida performance”. “Bellissimi e bravissimi tutti”.

Condividi