Coordinatori di classe a.s. 2020/2021

COORDINATORI DI CLASSE

Il docente individuato coordinatore di classe è delegato dal Dirigente Scolastico; il suo incarico di coordinatore è compatibile con la funzione di segretario nello stesso Consiglio di classe, tranne nei casi in cui egli è delegato dal Dirigente Scolastico a presiedere il Consiglio stesso.
Svolge le seguenti mansioni:
– si tiene regolarmente informato sul profitto e sul comportamento della classe tramite frequenti contatti con gli altri docenti del Consiglio;
– è il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici del Consiglio di classe;
– ha un collegamento diretto con la Presidenza e informa il Dirigente Scolastico sugli avvenimenti più significativi della classe, facendo presenti eventuali problematiche emerse;
mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori; in particolare, mantiene le relazioni con i genitori di alunni in difficoltà;
– controlla regolarmente le assenze e la regolarità delle giustificazioni dei ritardi e delle uscite anticipate degli studenti, ponendo particolare attenzione ai casi di irregolare frequenza e inadeguato rendimento;
– presiede le sedute del Consiglio di classe su delega del Dirigente Scolastico e designa il segretario verbalizzante di ogni seduta, favorendo la rotazione all’interno del Consiglio stesso;
– si occupa della stesura del Documento del 15 maggio (classi quinte).

SEDE CENTRALE CORSO ECONOMICO

1A Giuliani
2A Sorrentini
3A Ludovisi
4A Paris
5A Russo
1B Micheli
2B Mastropietro
4B Rossi
5B Mastropietro
1E Neiman
3E Lops
4E Cataruozzolo
5E Vigliarolo

 

SEDE CENTRALE CORSO CAT
1AC Londei
2AC Londei
4AC Ansaloni
5AC Pucci

 

SEDE SUCCURSALE

1F Urziceana
2F Fiore
3F Semprebene
4F Di Guglielmo
5F Doddi
1G Capra
2G Maccaroni
3B Giannì

 

CAPO DIPARTIMENTI DISCIPLINARI

Convoca e presiede le sedute del Dipartimento disciplinare, quale articolazione del Collegio dei docenti, per le seguenti competenze: – la definizione degli obiettivi, l’articolazione didattica della disciplina e i criteri di valutazione; – la costruzione di un archivio di verifiche; – la scelta dei libri di testo e dei materiali didattici; – la scelta delle modalità di verifica e la creazione di verifiche comuni; – il confronto aperto e condiviso delle diverse proposte didattiche dei docenti riguardo alla didattica della disciplina; – il lavoro di ricerca e autoaggiornamento nell’ottica di proposte di innovazione; – la promozione e la condivisione di proposte per l’aggiornamento e la formazione del personale – la promozione, la sperimentazione di metodologie didattiche plurime, adeguate alle diverse situazioni.

 

Letterario: Giannì
Linguistico: Sorrentini
Logico- scientifico: Bentivegna
Economico: Russo
Sociale: Mastropietro
Tecnologico: De Palo
Scienze Motorie: De Pinto
SostegnoAllegrini
Serale: Ferretti
Educazione civica: Neroni