Agli alunni e alle loro famiglie
p.c. ai docenti e al personale ATA
(Tutte le sedi)

 

Tutto il personale scolastico è tenuto ad adottare le opportune misure organizzative e i comportamenti necessari – durante le lezioni, le ricreazioni, gli spostamenti nell’ambito dell’istituto – al fine di garantire le migliori condizioni di vigilanza e di sicurezza degli alunni.

 

In particolare, si raccomanda ai docenti di:

  • non lasciare mai la propria classe incustodita;
  • vigilare adeguatamente soprattutto durante le fasi di: entrata, intervallo, cambio ora, uscita, spostamenti all’interno dell’istituto, anche facendosi assistere dai collaboratori scolastici;
  • accertarsi della presenza del collaboratore scolastico nel corridoio quando si autorizza un alunno ad andare in bagno;
  • sensibilizzare gli alunni alla cura dell’ambiente scolastico, degli arredi e degli ausilii didattici.

 

Si raccomanda ai collaboratori scolastici di:

  • osservare e rispettare scrupolosamente i doveri di sorveglianza e di vigilanza degli alunni, in stretta collaborazione con il personale docente.

 

2) SICUREZZA E NORME DI COMPORTAMENTO DEL PERSONALE

Docenti e personale Ata sono tenuti a rispettare le norme di sicurezza. In particolare si invita il Personale tutto a segnalare eventuali pericoli e rischi al RLS, ai Collaboratori del DS/Responsabili di plesso, i quali si adopereranno subito, qualora possibile, per ridurre le condizioni di rischio e, comunque, ne informeranno immediatamente il Dirigente Scolastico e il DSGA.

Docenti e personale Ata sono tenuti a prendere visione dei documenti della sicurezza quali DVR (documento di Valutazione dei rischi) e Piano di Emergenza in maniera da poter rispettare le indicazioni/prescrizioni contenute e da conoscere i nominativi relativi alle squadre di emergenza/antincendio/primo soccorso.

Si invitano docenti e personale ATA a esercitare la più attenta e rigorosa osservanza della normativa ed il mantenimento in buono stato di conservazione ed efficienza delle apparecchiature elettriche e a non utilizzare apparecchi difettosi o non conformi alle norme UE.

Si invita a segnalare tempestivamente al DSGA le eventuali condizioni di pericolo riscontrate nelle apparecchiature, negli impianti e nelle strutture

3) ACCESSI AGLI EDIFICI SCOLASTICI

Gli edifici scolastici devono essere custoditi con un’azione di sorveglianza operata per l’intero svolgersi del servizio dai collaboratori scolastici sui rispettivi ingressi, tenendo presente che soltanto il personale della scuola è autorizzato all’uso dei locali scolastici.

E’ severamente vietato l’ingresso a qualunque persona non faccia parte del personale scolastico. In tali casi, l’ingresso a scuola dovrà essere autorizzato dal Dirigente Scolastico o dal DSGA.

Quotidianamente i collaboratori scolastici controlleranno anche gli spazi esterni degli edifici scolastici. Nel caso rilevino situazioni di pericolo, provvederanno a isolare le zone interessate con ogni strumento a loro disposizione, sistemeranno dei nastri a bande rosse e bianche per la segnalazione dei pericoli e di eventuali anomalie dandone immediata comunicazione alla Segreteria, la quale avvertirà con la massima urgenza l’Uff. tecnico dell’Ente proprietario.

Tutti i locali degli edifici scolastici devono essere costantemente controllati dal punto di vista della sicurezza, dei rischi e dell’igiene.

Si raccomanda di controllare costantemente che le vie di fuga siano libere da ostacoli, sia all’interno che all’esterno, e siano sempre accessibili.

Si raccomanda la verifica dell’integrità della segnaletica.

Gli alunni possono accedere alle palestre e ai laboratori solo se accompagnati dal docente. E’ vietato utilizzare attrezzature ginniche e apparecchiature informatiche senza la presenza e l’autorizzazione del docente.

Si precisa che qualunque incidente si

4) Comportamento del personale in caso di incidente o infortunio degli alunni

– Prima assistenza:

Dopo aver provveduto a prestare la dovuta assistenza, il personale dovrà avvertire la Segreteria e compilare il modello preposto: in tal modo il Dirigente Scolastico/uff. segreteria avranno gli elementi necessari per attivare una procedura di segnalazione all’INAIL (entro 48 ore dall’incidente ed entro le 24 ore per fini statistici), all’Autorità di P.S (nei casi di infortunio con prognosi superiore ai 3 giorni) e alla Compagnia Assicurativa. Contestualmente, con la massima premura, avvisare la famiglia.

Nel caso in cui si ritenga necessario l’intervento medico, il personale addetto alle emergenze provvederà a richiedere l’intervento dei soccorsi esterni. Qualora l’alunno debba essere trasportato urgentemente al pronto soccorso o in ospedale, sarà l’insegnante presente all’incidente ad accompagnare l’infortunato, dopo aver affidato la classe ad un collaboratore, ad attendere in ospedale l’eventuale arrivo di un familiare e ad effettuare il colloquio per l’accertamento dei fatti con la Pubblica Sicurezza, anche oltre il proprio orario di servizio.

– Malori degli alunni:

Quando un alunno lamenta malore è necessario avvisare la famiglia.

In ogni caso allo studente non deve essere somministrato nulla, salvi i casi di somministrazione farmaci come da apposito protocollo.

In caso di aggravamento o di malori che appaiono immediatamente rilevanti (svenimenti, crisi respiratorie, crisi convulsive ecc.) il personale addetto alle emergenze provvederà a richiedere tempestivamente l’intervento dei soccorsi esterni, avvisando immediatamente dopo la famiglia e seguendo poi le stesse modalità di accompagnamento già indicate per gli infortuni.

Per ciò che attiene gli infortuni agli insegnanti e al personale della scuola in genere, valgono le stesse disposizioni vigenti e illustrate per gli alunni.

Si sottolinea che il comportamento corretto e la condotta prudente di ognuno costituiscono la primaria difesa contro gli infortuni.

 

 

Roma, 14 settembre 2018

Il Dirigente Scolastico
Maria Gemelli

Maria Gemelli