Ai docenti
Agli Studenti delle classi quinte
Alla segreteria didattica

 

Si forniscono di seguito le modalità applicative dell’O.M. n. 53 sugli esami di Stato:

Per l’ammissione all’esame di Stato è necessario che ogni studente allo scrutinio finale abbia:

  • almeno la sufficienza in tutte le materie e nel comportamento, con al massimo una sola insufficienza in una materia;
  • la frequenza di almeno tre quarti dell’orario del piano di studi, fatte salve specifiche deroghe individuate dal Collegio dei docenti.

A causa dell’emergenza sanitaria, il monte ore di PCTO e la partecipazione alle prove nazionali Invalsi, che saranno comunque svolte, non saranno requisito di accesso.

Il credito scolastico avrà un peso massimo di 60 punti (18 in terza, 20 in quarta e 22 in quinta) ed in sede di scrutinio finale si procederà a riconversione del credito assegnato negli anni precedenti.  Al colloquio saranno assegnati massimo 40 punti.

La commissione d’esame è formata da un presidente esterno e da sei membri interni individuati dal consiglio di classe. All’Albo on line è pubblicato il modello ES-C contenente la composizione delle commissioni individuate dai singoli consigli di classe.

Il colloquio sarà suddiviso in quattro parti:

  1. discussione di un elaborato concernente le discipline caratterizzanti ciascun indirizzo di studi (informatica ed economia aziendale per l’indirizzo SIA; economia aziendale per l’indirizzo AFM; inglese ed economia aziendale per l’indirizzo RIM; costruzioni e geopedologia per l’indirizzo CAT) integrato, in una prospettiva multidisciplinare, dagli apporti di altre discipline o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente e dell’esperienza di PCTO svolta durante il percorso di studi;
  2. discussione di un breve testo di letteratura italiana, già oggetto di studio e inserito nel Documento di classe;
  3. analisi del materiale scelto dalla commissione finalizzato alla trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline, anche nel loro rapporto interdisciplinare;
  4. esposizione dell’esperienza di PCTO svolta durante il percorso di studi, eventualmente mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, solo nel caso in cui non sia possibile ricomprendere tale esperienza all’interno dell’elaborato di cui al punto 1.

Non essendo più previsto un apposito spazio per “Cittadinanza e Costituzione”, nell’ambito del colloquio il candidato dovrà dimostrare di aver maturato le competenze e le conoscenze previste dalle attività di Educazione civica.

Entro il 30 aprile il consiglio di classe assegnerà l’elaborato ad ogni studente (inclusi eventuali candidati esterni) ed individuerà, all’interno di ogni commissione, un docente di riferimento per ogni gruppo di studenti con il ruolo di accompagnamento alla costruzione dell’elaborato stesso.

Entro e non oltre il 31 maggio ogni studente trasmetterà l’elaborato dal proprio account @itcgmatteucci.edu.it all’account @itcgmatteucci.edu.it del docente di riferimento, che avrà cura di inserirli nell’apposita cartella presente nel Drive di classe, affinché la segreteria didattica possa esportarli e protocollarli. Nell’eventualità che uno studente non provveda alla trasmissione dell’elaborato, la discussione si svolgerà comunque in relazione all’elaborato assegnato e della mancata trasmissione si terrà conto in sede di valutazione della prova d’esame.

Dal corrente a.s. è stato introdotto il cosiddetto curriculum dello studente, di cui si terrà conto nella conduzione del colloquio, contenente dati relativi sia al percorso scolastico che alle attività effettuate in altri ambiti, il cui modello prevede tre parti:

  1. istruzione e formazione (profilo scolastico dello studente);
  2. certificazioni (linguistiche, informatiche, etc.);
  3. attività extrascolastiche in ambiti informali e non formali (competenze professionali, culturali, artistiche e di pratiche musicali, sportive e di volontariato, etc.).

La compilazione del curriculum avverrà su piattaforma specifica a cura del ministero, della scuola e dello studente stesso (indicazioni e credenziali di accesso saranno fornite a seguito di specifica circolare ministeriale).

Roma, 23 marzo 2021

 

Il Dirigente Scolastico
Maria Gemelli
Maria Gemelli